Rapina a mano armata di uno scooter a Napoli, fermati due giovanissimi

Napoli. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Ferdinando hanno sottoposto a fermo di P.G. due pregiudicati napoletani, P.S., ventenne, e D.M.R., di 24 anni, gravemente indiziati del reato di rapina aggravata di uno scooter, commessa la sera del 21 dicembre scorso, in via Pacuvio , in danno di un minore. Il giovane veniva minacciato con la pistola, e, sebbene non avesse opposto resistenza, veniva schiaffeggiato dai due malfattori, uno dei quali già sottoposto all’obbligo di dimora. Dopo aver recepito la denuncia fatta dal minore, accompagnato dal padre, i poliziotti hanno posto in essere immediati accertamenti, con l’ausilio di sistemi informatizzati, che hanno concesso di risalire ai movimenti dello scooter oggetto di rapina. Il motociclo rapinato risultava essere transitato con una persona a bordo, seguito a brevissima distanza da un altro scooter che, poco prima della rapina, era stato intercettato con due persone a bordo, mentre transitava nelle aree prospicenti il teatro della rapina. Una intensa attività investigativa ha portato gli agenti ad una perquisizione nell’abitazione di uno dei due rapinatori, che ha permesso di ritrovare il casco usato per la rapina, ampiamente descritto in denuncia, e, nella sella dello stesso scooter, uno straccio utilizzato per coprire la targa durante il reato, anch’esso descritto nei particolari in sede di denuncia. I due giovani sono stati fermati e associati presso la casa circondariale di Poggioreale.