Reggina, Baclet non delude, esordio con gol: 1-1 al “Veneziani”

Allo stadio “Vito Simone VenezianiMonopoli e Reggina giocano la ventitreesima giornata del campionto di Serie C. Una gara tra due compagini che hanno un solo obiettivo: vincere. Giuseppe Scienza contro Roberto Cevoli. Padroni di casa schierati in campo con il 3-5-2, in avanti spazio a Doudou e Salvemini. Ospiti che rispondono con il 3-4-2-1, Strambelli e Bellomo in avanti, unica punta Doumbia. La Reggina parte subito con una carica in piu’ rispetto al Monopoli, Strambelli al 7′ sfiora la rete su un tiro da punizione, il pallone finisce di poco fuori, deviato in angolo dalla difesa pugliese. Il Monopoli prova a rispondere, ma la difesa amaranto chiude ogni spazio. Alla mezz’ora il ritmo della partita si abbassa, le due squadre gestiscono palla a centro campo. Sounas risponde all’attacco amaranto, Confente nega la gioia del gol al classe ’94. Nonostante la carica iniziale, la prima fazione di gioco si conclude sul risultato di 0-0. Reggina con un piglio in piu’ rispetto ai pugliesi, con un Doumbia straordinario in fase offensiva; Monopoli che ha avuto l’azione decisiva dei primi 45′ con il tiro di Sounas parato dall’estremo difensore amaranto. Il secondo tempo inizia con gli stessi 22 uomini schierati titolari, nè Scienza nè Cevoli effettuano sostituzioni. Le due squadre partono con un ritmo piu’ pacato, spazi ristretti. Al 51′ su appoggio di Doumbia, Strambelli divora la rete dello 0-1, pallone che finisce di poco fuori. Al 55′ Scienza manda in campo Mendicino e Paolucci per Scoppa e SalveminiCevoli risponde con gli innesti di Baclet e Franchini per Kirwan e Strambelli. Al 64′ il Monopoli sblocca la partita, la difesa amaranto perde di vista il neo-entrato Paolucci che non spreca l’occasione. Il vantaggio dura pochissimi secondi, Allan Baclet fa tutto lui: palla recuperata a centrocampo, passaggio di Sandomenico per lo stesso attaccante che insacca la palla in rete di testa. Spazio anche per Tulissi e Zibert che prendono il posto di Sandomenico e Doumbia. In campo anche Gerardi, ex Reggina, per i pugliesi. Problemi fisici per Bellomo, costretto a lasciare il posto ad Ungaro. Nei quattro minuti di recupero, è la Reggina che attacca, questa volta non arriva la rete della vittoria. Un punto a testa per due squadre che si ritrovano rispettivamente quinta e sesta in classifica. Esordio al bacio con la maglia amaranto per Baclet. Per la Reggina adesso testa al derby contro il Catanzaro.