Russia, nonni gettano nipote di 11 mesi nella stufa: erano ubriachi

Un racconto horror arriva dalla Russia, dove una coppia di nonni ubriachi ha gettato il nipote di 11 mesi nella stufa. E’ successo nel villaggio di Khakassia, dove la madre del piccolo Maxim Sagalakov, aveva lasciato in affidamento il figlio ai genitori. Al rientro a casa, il bimbo era ormai senza vita. Il terribile gesto sarebbe da ricollegarsi al pianto dei bambini che avrebbe scaturito la rabbia dei nonni. Mamma Viktoria ha espresso tutto il suo dolore sui social: “Il mio dolore non si allevia nemmeno per un minuto. Come farò a farcela, se tu non sei con me? Non posso abbracciarti, ho solo una tua fotografia attraverso la quale posso rivedere il tuo sguardo gentile e tenero. Mi manchi tanto figlio mio. Per favore vieni a trovarmi solo per un secondo. Vieni a trovarmi nei miei sogni. So che ora vedi tutto sei un angelo che vola in cielo“. I nonni adesso rischiano la condanna all’ergastolo.