Scafati. Dopo l’emergenza riscaldamenti adesso i topi nel Liceo Caccioppoli: domani scuola chiusa

Ancora emergenza al Liceo Caccioppoli di Scafati. Dopo i riscaldamenti mal funzionanti, emerge un’altra criticità non nuova a detta del preside Domenico D’Alessando che spiega all’agenzia Ansa: “Cumuli di rifiuti ammassati davanti la scuola. Nessuno fa nulla. Viviamo una situazione di emergenza ormai da mesi. Dall’inizio dell’anno scolastico – continua – abbiamo segnalato questa situazione. Il nostro istituto si trova in una posizione isolata, e questo ha portato qualcuno a immaginare l’area come una discarica a cielo aperto. Ci sono rifiuti di ogni genere. Abbiamo più volte segnalato questa situazione a tutti gli organi preposti, al Comune, alla Polizia Municipale, alla Asl, alla ditta che dovrebbe provvedere alla nettezza urbana. Nulla è cambiato. Devo pensare – aggiunge- che non interessi questa problematica. Sicuramente dovremmo prendere provvedimenti e farci ascoltare in qualche modo. Non si può più andare avanti così”. Questa mattina all’interno della scuola è stato ritrovato anche un ratto morto e, come il dirigente scolastico spiega: “è sintomatico di una vicenda che non può più rimanere irrisolta. In zona, inoltre, non vi sono telecamere, se non all’interno della scuola. Abbiamo chiesto anche che venissero installate delle telecamere sperando che possano essere un deterrente a chi viene in questa zona a buttare ogni genere di rifiuto”. Intanto domani, giovedì 17 gennaio, come si legge da una nota a firma del dirigente, nella sede centrale del Liceo saranno sospese le attività didattiche per consentire le operazioni di derattizzazione.