Spagna, ritrovato senza vita il piccolo Julen

Non ce l’ha fatta il piccolo Julen, il bimbo di due anni caduto in un pozzo nel sud della Spagna è stato ritrovato morto questa notte. I soccorritori hanno “trovato il corpo senza vita del piccolo” all’1:25, ha reso noto un rappresentante del governo dell’Andalusia, Alfonso Gomez de Celis, via Twitter. Julen e’ caduto nel pozzo, profondo 100 metri, mentre giocava in una zona dove i genitori stavano facendo un picnic. Vicino al pozzo sono stati ritrovati il sacchetto dei dolci che il bimbo aveva in mano ed un ciuffetto di capelli. Di Julen non era stato registrato alcun segnale di vita ma questo non ha impedito ai soccorritori una corsa contro il tempo per cercare di salvarlo, scavando un tunnel orizzontale di circa quattro metri per arrivare dove poi lo hanno trovato senza vita. L’ultima microcarica era stata detonata poco dopo la mezzanotte. Un minuto di silenzio in memoria di Julen, oggi alle 11 davanti al municipio di Malaga, commemorazione che fa parte dei tre giorni di lutto proclamati. Il sindaco di Malaga, Francisco de La Torre, e’ arrivato questa mattina a Totala’n dopo aver appreso che Julen era stato trovato morto nel pozzo. Il corpo senza vita di Julen e’ stato localizzato alle 1,25 della notte dalle squadre di soccorso che hanno tentato dal 13 gennaio di estrarlo dal pozzo di 25 centimetri di diametro e 107 metri di profondita’ in cui era caduto. Julen e’ caduto nel pozzo mentre giocava in una zona dove i genitori stavano facendo un picnic. Vicino al pozzo sono stati ritrovati il sacchetto dei dolci che il bimbo aveva in mano ed un ciuffetto di capelli. Di Julen non era stato registrato alcun segnale di vita ma questo non ha impedito ai soccorritori una corsa contro il tempo per cercare di salvarlo.