Benedetto XVI, 6 anni fa la rinuncia che cambiò la storia


Sono trascorsi sei anni da quell’11 febbraio del 2013, giorno in cui Papa Benedetto XVI rinunciò al ministero petrino a partire dal 28 febbraio. “Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio – disse in latino ai cardinali – sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino… Per questo, ben consapevole della gravità di questo atto, con piena libertà, dichiaro di rinunciare al ministero di Vescovo di Roma, Successore di San Pietro, a me affidato per mano dei Cardinali il 19 aprile 2005”. Quel giorno è stato il giorno più importante della storia contemporanea della Chiesa Cattolica. Dopo Benedetto XVI i cardinali hanno scelto Bergoglio che ha preso il nome di Papa Francesco. Attualmente Benedetto XVI è considerato Papa Emerito.

Total
0
Shares
Previous Article

Regionali in Abruzzo, vince il centrodestra: Lega primo partito, M5S terzo

Next Article
polizia-arresti

"Perdonami se puoi", prima il biglietto alla moglie e poi il suicidio

Related Posts