Facebook potrebbe limitare la visibilità dei gruppi no-vax

Stretta di Facebook sulla visibilità dei gruppi no-vax presenti sul social. Secondo la celebre emittente statunitense, la Cnn, il social sta studiando le modalità per porre freno alla disinformazione sulla propria piattaforma. Tutto questo in collaborazione con numerosi esperti di salute pubblica. A svelare questa operazione è stato un rappresentante di Facebook che non ha voluto rivelare la propria identità. Il social, ovviamente, non potrà eliminare i gruppi contro i vaccini e quindi anche il loro messaggio ma potrà, cambiando le regole del gioco, diminuire la loro visibilità. Quidnii no vax non appariranno nella lista dei gruppi raccomandati da Facebook; i messaggi contenenti disinformazione sui vaccini verranno messi in fondo alla pagina delle “news” del Social; i motori di ricerca usati dagli utenti di Facebook non daranno risalto ai gruppi di no-vax. Una ricerca condotta su Facebook dalla stessa Cnn sul termine “vaccini” – spiega il reportage – ha diretto l’utente immediatamente ai gruppi anti vaccini. Ciò – con le nuove misure – non dovrebbe accadere più. “E’ una buona notizia – dichiara il capo della divisione etica medica della NY University – che dimostra come il Social, sia pure per piccoli passi, sta andando nella giusta direzione”.