Il Napoli fa la voce grossa al Tardini: Parma schiantato 4-0

Foto: pagina facebook Ssc Napoli

Il Napoli sbanca il tardini di Parma con un netto 4-0. Un dominio netto degli azzurri contro la neo promossa.
Un primo tempo di assoluto dominio per gli azzurri che sono tornati negli spogliatoi col doppio vantaggio, frutto delle reti siglate da Zielinski e Milik. I partenopei pressano alto e i ducali sbandano e rischiano di subire la rete dopo pochi minuti, quando Gagliolo colpisce la sfera in modo errato su un cross di Zielinski, regalando di fatto palla a Callejon la cui conclusione è infelice. I romagnoli avrebbero la chance di fare male, ma Gervinho oggi ha offerto sicuramente una delle sue peggiori prestazioni, risultando egoista in occasione di un contropiede 4 vs 3, facendosi rubare la sfera. Qualche minuto più tardi il Napoli passa: triangolo micidiale Hysaj – Zielinski con quest’ultimo che calcia in posizione defilata e sorprende Sepe. Neanche il tempo di rimettere palla a centrocampo e Mertens addirittura ha la chance di raddoppiare con una conclusione di prima terminata fuori di un nulla. È poi ancora Callejon a mettere i brividi al pubblico di casa sugli spalti, quando si porta in avanti palla al piede e conclude in diagonale alla ricerca dell’angolo lontano senza successo. La successiva occasione però è quella giusta per ampliare il risultato. Fa tutto Milik: il polacco viene steso a terra al limite dell’area e si incarica della punizione, calciata bassa per eludere la barriera, e Sepe è beffato. Sul finale di frazione, Zielinski manca di poco la sua personale doppietta. Nella ripresa il Parma alza i ritmi e il Napoli inizia a sbandare. Ai ducali viene addirittura assegnato un penalty per fallo in area di Malcuit su Alves, ma il direttore di gara torna indietro rispetto alla decisione precedentemente presa dopo il consulto al Var per un atterramento di Callejon. Nella ripresa Gervinho si accende anche Gervinho, facendosi notare prima con ottimi spunti e poi con una conclusione indirizzata all’angolino alto dove Meret deve impegnarsi non poco per salvare con la mano di richiamo. La sofferenza patita dai Partenopei negli ultimi minuti viene però soppressa dalla terza rete. La firma è ancora di Arek Milik, bravo ad appropriarsi della palla persa da Biabiany con un retropassaggio errato e spedire col mancino in fondo al sacco. Il Parma è totalmente demoralizzato dal pesante passivo, tanto da subirne anche un quarto. Un passaggio sublime di Verdi verso il centro taglia in due la difesa del Parma e Ounas, raccolta la sfera, non ha difficoltà a battere a rete a tu per tu con Sepe. La restante parte di gara è tutta accademia per gli azzurri, che lasciano girare la palla fino al termine dei quattro minuti di recupero. Tre punti e ritorno al gol dei polacchi Milik e Zielinski, oltre la marcatura finale di Ounas che si conferma in ottimo momento.
TABELLINO:
PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Gobbi; Pepìn (8′ st Siligardi), Rigoni, Kucka; Biabiany (38′ st Gazzola), Inglese, Gervinho (33′ st Schiappacasse). A disposizione: Brazao, Frattali, Dimarco, Diakhate, Davordzie, Barillà, Dezi, Sprocati. Allenatore: D’Aversa
NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic (1′ st Luperto), Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski (30′ st Verdi); Mertens, Milik (35′ st Ounas). A disposizione: Karnezis, Ospina, Chiriches, Ghoulam, Diawara. Allenatore: Ancelotti
ARBITRO: Chiffi di Padova
MARCATORI: 18′ pt Zielinski, 36′ pt, 28′ st Milik, 37′ st Ounas
AMMONITI: Rigoni, Gagliolo (P); Milik (N)
RECUPERO: 1’/4′