La Juventus torna alla vittoria: netto 3-0 al Sassuolo

La Juventus, con fatica, torna alla vittoria in casa del Sassuolo dopo la sconfitta a Bergamo contro l’Atalanta e il pari allo Stadium con il Parma. Il risultato finale è di 3-0 per i bianconeri grazie alle reti di Khedira, Ronaldo ed Emre Can a fine secondo tempo. Tre punti importanti che permettono alla Juventus di tornare a più 11 sul Napoli, bloccato ieri a Firenze sullo 0-0.
Un risultato abbastanza bugiardo per le tante occasioni da gol create da Berardi e compagni. La prima conclusione è di Sensi che sfiora l’incrocio, poi è il Var che interviene per un possibile rigore su Djuricic per un intervento di Szczesny ma per i direttori di gara non concedono il tiro dagli undici metri e infine una gran botta al volo di Locatelli impegna l’estremo difensore avversario. Tre occasioni nel giro di 15 minuti che mettono tanta paura alla Juventus e alla sua difesa abbastanza ballerina. Ma alla prima occasione vera transizione offensiva e alla prima affacciata in area neroverde, la Juventus colpisce: Ronaldo è bravo ad approfittare di un errore di Consigli e scarica un destro violento ma troppo centrale, sulla ribattuta dello stesso portiere arriva Khedira per il più semplice dei tap in. Dopo il vantaggio juventino la partita diventa molto più cattiva con alcuni cartellini gialli sia da una parte che dall’altra fino all’ultimo minuto della frazione quando è ancora Khedira di testa a sfiorare il gol.
La ripresa si apre con una occasione importante per la Juventus: Rugani abbastanza libero non riesce ad inquadrare lo specchio a pochi passi da Consigli. Ma è Berardi a divorarsi il gol del pari dopo un’uscita scellerata di Szczesny, il quale lascia la porta vuota ma l’esterno del Sassuolo calcia clamorosamente fuori. E se contro la Juventus ti divori queste occasioni, Cristiano Ronaldo ti punisce: il portoghese stacca su tutti da corner e trafigge per la seconda volta Consigli dedicando la rete a Dybala relegato nuovamente in panchina. Il gol del raddoppio taglia le gambe agli uomini di De Zerbi, i quali non hanno più la forza di reagire e addirittura concedono il terzo gol alla Juventus. Proprio Dybala, entrato a pochi istanti dal termine, duetta con Ronaldo con tanta qualità, il numero 7 lancia Can che sigla il definitivo 3-0.