Minore abusata dai familiari nel salernitano, la Procura chiede di ascoltarla

Il sostituto procuratore Cosentino ha richiesto l’incidente probatorio a gip dopo che il Riesame ha confermato l’impianto accusatorio nell’ambito di un’inchiesta che vede una famiglia accusata di violenza sessuale nei confronti di una minore che all’età di cinque anni fu costretta a subire abusi. Gli episodi sono avvenuti in un piccolo comune del Salernitano. In totale le persone indagate nell’ambito del procedimento sono quattro. Il padre, la madre della piccola, il fratellastro con la moglie. Tutti sono accusati di violenza sessuale di gruppo nei confronti della bambina che oggi ha 10 anni. L’inchiesta ha portato all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del padre, un 60enne netturbino e gli altri tre indagati ai domiciliari. La minore sarebbe stata costretta a vivere in condizioni pessime, ad accudire la sorella minore e a subire abusi sessuali. A far scattare l’inchiesta la confidenza della bambina ad una vicina di casa. Ora, in caso di accoglimento della richiesta del sostituto procuratore, la bambina dovrà ripercorrere quei momenti bui. Le dichiarazioni saranno allegate agli atti del processo.