Morto l’algerino che tentò un attentato al Santuario di Pompei: la salma dell’uomo abbandonata all’ospedale San Leonardo

Castellammare di Stabia. Si lanciò con un’ auto contromano verso il Santuario della Madonna di Pompei in piazza Bartolo Longo lo scorso 26 marzo e questo gli costò la condanna  a due anni ed otto mesi di carcere. L’uomo in fase di udienza di convalida degli arresti ammise di aver agito in nome di Allah recitando anche una litania araba. A quasi un anno di carcere il 22enne ha deciso di compiere il gesto estremo tentando di impiccarsi in cella. A salvarlo in un primo momento gli agenti della polizia penitenziaria che si sono accorti delle intenzioni del giovane.  La corsa in ospedale è servita a ben poco. Il 22enne è morto poco dopo all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia a causa delle complicanze dovute al gesto estremo. Ora la salma è nella sala mortuaria del nosocomio stabiese in attesa che qualcuno ne rivendichi il corpo. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK