Napoli, aria al posto della benzina, molteplici sequestri della Gdf

Aria al posto della benzina. A scoprire il trucchetto è stata la Guardia di Finanza di Napoli che ha posto i sigilli a due impianti.  Su una delle due colonnine di benzina è stato trovato un ingegnoso macchinario, attivato dall’operatore del distributore tramite un telecomando, che bloccava la fuoriuscita della benzina mentre continuava a far girare il totalizzatore del prezzo. Nella seconda colonnina il trucchetto era ancora piu’ ingegnoso, in quanto la benzina veniva bloccata direttamente dal tombino sotterraneo; anche in questo caso il liquido non veniva erogato ma il contatore del prezzo continuava a girare normalmente. Una beffa per tutti coloro che andavano a fare rifornimento ma si ritrovavano con il serbatoio pieno d’aria.