Operazione stazioni sicure: controlli straordinari a Napoli

Napoli. Nel corso della settimana appena trascorsa gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania sono stati impegnati nell’operazione ad alto impatto stazioni sicure, disposta dal Servizio Centrale della Polizia Ferroviaria e diretta a realizzare controlli straordinari nei confronti di viaggiatori e bagagli. In questa occasione, contemporaneamente nelle principali stazioni della Campania, gli ingressi agli scali sono stati ristretti e convogliati verso i varchi presidiati da personale Polfer in uniforme, munito di metal detector per il controllo dei bagagli e di palmari dotati di dispositivi di lettura ottica dei documenti per i controlli identificativi. Allo scopo di garantire un livello sempre elevato di sicurezza, analoghi dispositivi di sicurezza sono stati quotidianamente predisposti nella Stazione di Napoli Centrale.
CONTROLLI ANTIFUMO ALLA STAZIONE DI NAPOLI CENTRALE
L’impianto ferroviario di Napoli Centrale è anche un vero e proprio centro commerciale con decine di negozi e punti di ristoro, frequentato quotidianamente da migliaia di persone. Molti frequentatori hanno l’abitudine insana di fumare all’interno della stazione dove vige il divieto assoluto di fumo, in quanto proprio a causa della presenza di numerosissime persone il fumo renderebbe l’aria insalubre. Pertanto il personale della Polfer, oltre a controllare i varchi per evitare che accedano in stazione abusivi, ambulanti, ladri, truffatori ed altri malintenzionati ha messo in atto controlli amministrativi, in sinergia con Protezione Aziendale del Gruppo F.S., volti a sanzionare il mancato rispetto del divieto di fumo all’interno della stazione. Sono state elevate 30 contravvenzioni.
RICERCATO FERMATO A BORDO TRENO DALLA POLFER
Gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria di Napoli nel corso di una scorta a bordo di un treno regionale proveniente da Aversa e diretto alla stazione di Napoli Centrale si sono imbattuti in un soggetto il cui atteggiamento li ha insospettiti perché alla loro vista ha mostrato segni di nervosismo cercando di allontanarsi. Tramite il palmare in dotazione i poliziotti hanno accertato che l’uomo, oltre ad annoverare moltissimi precedenti penali e di polizia, era destinatario di una nota di rintraccio per l’esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dovendo espiare 3 anni, 1 mese e 3 giorni di pena residua per maltrattamenti in famiglia e resistenza. Dopo gli adempimenti di rito S.M. napoletano cinquantunenne senza fissa dimora è stato associato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.
STRETTA ANTIABUSIVISMO 14 VENDITORI SANZIONATI
Controlli antiabusivismo sono stati effettuati nelle stazioni di Napoli Centrale, Salerno e Battipaglia per contrastare efficacemente queste azioni che oltre ad essere illegali, compromettono la tranquillità e la regolarità del trasporto ferroviario in quanto sovente i venditori abusivi oltre ad infastidire i viaggiatori si rendono responsabili di aggressioni al personale ferroviario.
Nell’ambito dell’intensa attività amministrativa di contrasto i poliziotti della Polfer hanno sottoposto a controllo identificativo numerose persone, riscontrando la presenza di 14 venditori abusivi che sono stati contravvenzionati. Ingente la quantità di merce offerta in vendita abusivamente, sequestrata insieme ai borsoni ed ai carrelli utilizzati per il trasporto e la vendita.