Reggio Calabria, caos differenziata: le parole del sindaco Falcomatà

Attraverso una nota sul proprio profilo, Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, parla della raccolta differenziata.

Siamo infatti in difficoltà con il conferimento dell’umido a causa del fermo di alcune discariche regionali, gestite da privati per conto della Regione Calabria. 
Uno stop che ci penalizza fortemente, anche perché non è il Comune a gestire quelle discariche.
Oggi, dopo un lungo confronto con la Regione a Catanzaro, abbiamo individuato la soluzione e potremo tornare in poco tempo alla normalità. 
Bisogna essere più puntuali nei pagamenti ad AVR, ad esempio, evitando malumori tra i lavoratori che hanno diritto a ricevere gli stipendi senza neanche un giorno di ritardo. Bisogna essere più efficaci nel contrasto all’evasione, al fine di tutelare la stragrande maggioranza dei reggini che, seppur tra mille sacrifici, i tributi li paga. Bisogna controllare meglio il territorio, multando coloro che abbandonano i rifiuti per terra insozzando le nostre strade. Bisogna insistere sulla via dell’educazione al rispetto dell’ambiente, attraverso incontri nelle scuole, con gli studenti, con le associazioni, nelle parrocchie, aiutando chi la differenziata non la fa perché scoraggiato dal non saperla fare.