Si tatua il nome del figlio, poi scopre che non è il padre

Grottesco è l’aggettivo più adatto per descrivere una singolare ‘avventura’ di un ragazzo colombiano 22enne, il quale, divenuto papà, aveva deciso di tatuarsi il nome di suo figlio sulla schiena. Fin qui nulla di inusuale, al giorno d’oggi non è raro che si ricorra all’inchiostro per imprimere sulla propria pelle il nome di una persona cara, ma la vicenda assume tono grottesco quando Pedro Paolo (questo il nome del giovane) ha scoperto di non essere lui il padre del piccolo Benjamin. Attraverso dei messaggi sul cellulare tra la compagna ed un suo ex, il 22enne era venuto a conoscenza della relazione clandestina tra l’uomo e la madre del bebè, la quale ha successivamente confessato la realtà riguardante il vero papà del bimbo, tesi poi confermata anche dal test del DNA. Venuto a conoscenza della verità, Pedro Paolo, che da tempo è alle prese con la dipendenza da alcool, ha aggredito l’ormai ex fidanzata, salvata solo grazie al tempestivo intervento della polizia, allertata dai vicini. Pedro Paolo è stato quindi arrestato ed ora affidato ad un team di psicologi, i quali lo aiuteranno a superare la sua dipendenza, ma anche ad affrontare la triste vicenda che lo ha visto protagonista. Lo riporta La Opinion.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità