Spalletti: “Icardi era convocato, ma ha preferito non esserci. Tutte le attenzioni vanno rivolte a questa partita”

Alla vigilia della sfida contro il Rapid Vienna, Luciano Spalletti si è presentato in conferenza stampa, dall’Allianz Stadion, con Matteo Politano ed oltre a presentare il match di domani, si è soffermato inevitabilmente sul caso Mauro Icardi: “C’è una partita importante domani, dopo ci sarà tempo di chiarire questo episodio. È stata una decisione difficile e dolorosa, ma condivisa da tutte le parti in causa, presa per il bene dell’Inter. Lui era convocato, ma ha preferito non venire con la squadra. Io non mi interesso dei contratti, è compito dei direttori che sanno farlo benissimo, credo che trattativa andrà avanti ma sono cose non di mia competenza. Noi oggi dobbiamo solo pensare a mettere tutte le nostre attenzioni per quel che riguarda la partita di domani, cercando di andare a fare il risultato. Se c’è qualcuno che ha delle idee e delle attenzioni diverse di fare risultato domani sera, ha sbagliato posto”. Sulla fascia di Icardi: “È stata una scelta difficile e dolorosissima, ma condivisa, fatta esclusivamente per il bene del mondo Inter, tutte le attenzioni vanno rivolte a questa partita. Ci sono delle cose che riguardano Icardi che vanno messe a posto e la reazione di oggi lo dimostra. Queste cose mettono in imbarazzo lui, la società e la squadra. Lui era stato regolarmente convocato, ma dopo pranzo ci ha comunicato che avrebbe preferito non partecipare a questa trasferta”. Su Martinez: Lautaro è altrettanto forte, il soprannome del Toro non è casuale, ci aspettiamo da lui lo stesso contributo”. Sul Rapid Vienna: “Il 4-2-3-1 che usano è molto utilizzato anche in Italia e loro lo fanno molto bene. In casa subiscono poco, perciò il loro modo di giocare è chiaro. Sono una squadra che conosce i propri obiettivi e come raggiungerli, sono ordinati e attenti in campo. Hanno passato un gruppo difficilissimo, vincendo anche a Mosca, gli faccio i complimenti. Noi però siamo venuti qui per vincere e dovremo fare di tutto per centrare il risultato”. Continuando sul tema Icardi: “Altri provvedimenti? Sono cose che verranno fatte di conseguenza a ciò che succederà, dal punfo di vista tecnico per noi non cambia nulla, vogliamo utlizzare il ragazzo per le sue qualità”. Spalletti seccato dalle domande su Icardi: “Vedo che siete molto interessati alla partita e mi fa piacere. La palla è quella tonda e fino a che non cambiano le misure è una cosa che sta dentro a questo campo”. Non posso rispondere ancora a cose che non riguardano la partita, io voglio vincere questa partita e ho l’obbligo di parlare di questa sfida anche per rispetto dei tifosiVisto che Icardi non ci sarà gli abbiamo dedicato già troppo tempo, poi magari in settimana si tornerà sulla vicenda”Politano poi ha parlato del Rapid: “Noi siamo concentrati solo sulla partita, sappiamo che non sarà semplice ma noi siamo qua solo ed esclusivamente per la vittoria”. Sul proprio contributo: “Spero di dare tanto alla squadra. Mi sono preparato bene per questa gara e sono pronto, mi auguro di poter aiutare i miei compagni”. Sull’Inter come favorita per l’Europa League: “Noi dobbiamo sentire questa responsabilità, siamo una squadra forte ed è normale che ci pensiamo. Ma ora concentriamoci su domani perché sarà una partita complicata”.