Accoltella passanti nella stazione centrale di Milano: arrestato 33enne libico

Paura questa mattina alla stazione centrale di Milano, dove un libico di 33 anni ha aggredito a caso a coltellate due passanti. È stato arrestato dai carabinieri per lesioni. Le vittime sono un ivoriano di 31 anni e un gambiano di 20 anni, colpiti nella galleria delle carrozze della stazione. L’episodio, che non è riconducibile al terrorismo, è avvenuto poco prima delle 7 di questa mattina.
Stamani il libico è entrato in un ristorante dove due dipendenti si stavano cambiando nello spogliatoio: quando sono uscite hanno dato l’allarme alla guardia giurata e l’intruso si è allontanato dopo aver preso un coltello dalla cucina. Cinque minuti dopo è tornato nell’area coperta della stazione e ha iniziato ad aggredire i passanti senza motivo. Ha colpito prima alla spalla il gambiano mentre prelevava a un bancomat, poi ha ferito l’ivoriano alle mani causandogli lesioni ai tendini giudicate guaribili in 50 giorni. In questa fase ha perso il coltello durante la colluttazione e subito dopo è stato bloccato dai carabinieri e dai vigilantes. L’ivoriano dovrà essere sottoposto a un intervento alla clinica Città Studi.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?