Casertana – Juve Stabia termina con uno scialbo pareggio: a perdere è il calcio

Senza tifosi al seguito causa inagibilità del Pinto, la Casertana ospita la Juve Stabia in quello che si prospettava un derby infuocato. Un brutto colpo per i supporters, rimasti fuori ai cancelli.
Primo tempo migliore per la Casertana. I primi minuti sono privi di occasioni degne di nota, ma la noia è interrotta dal tiro in diagonale di De Marco, bloccato però senza particolari difficoltà da Branduani. Dopo una lunga fase di empasse, sono ancora i Falchi ad affacciarsi verso la porta ospite quando Castaldo fa da sponda per D’Angelo e il numero 8 calcia debolmente. Il binomio D’Angelo – Castaldo si mette nuovamente in mostra qualche minuto dopo quando D’Angelo appoggia a Castaldo che tenta la girata e lascia partire un bolide dove Branduani è costretto ad usare i pugni per evitare il peggio. Sul finale di frazione, Lorenzini ha la chance di portare avanti i suoi con un colpo di testa arrivato dopo lo spiovente di Zito da calcio di punizione. Nella ripresa parte a rilento per il primo quarto d’ora, ma poi una bella azione della Casertana con lo sfondamento di Zito sulla sinistra e il successivo cross offre a Castaldo la possibilità di battere a rete ma la sua incornata è imprecisa. È viva anche la Juve Stabia e si affaccia verso la porta avversaria in zona Cesarini con Canotto bravo a sfondare sulla sinistra ed offrire una palla invitante a Paponi che deve solo spingere il rete, ma il centravanti gialloblù manca completamente il tocco con la sfera. Negli ultimi cinque minuti, il pressing della Casertana rischia di far capitolare la difesa delle Vespe e permette con Castaldo e Floro che vanno vicini a battere Branduani. Ad un soffio dal recupero, un intervento di D’Angelo su Germoni costa al centrocampista rossoblu il cartellino rosso e qualche minuto più tardi stessa sorte tocca anche a Rainone per un fallo a palla lontana. È l’ultima emozione della gara, terminata a reti bianche. Un punto per parte tra le due compagini con la Casertana che si porta a quota 40, mentre la Juve Stabia conserva la sua imbattibilità e viaggia spedita verso la serie B.
TABELLINO CASERTANA – JUVE STABIA:
CASERTANA (3-5-2): Adamonis; Lorenzini, Pascali, Rainone; Zito, De Marco, D’Angelo, Santoro (67′ Mancino), Meola; Padovan (75′ Floro Flores), Castaldo. A disposizione: Zivkovic; Ciriello, Blondett, Romano, Cigliano, Matese, Gonzalez. Allenatore: R. Esposito – N. Di Costanzo.
JUVE STABIA (4-3-3): Branduani; Schiavi (45′ Melara), Troest, Mezavilla, Germoni; Calò (61′ Canotto), Carlini, Allievi (74′ Mastalli); Torromino, Paponi, Elia (61′ Vicente). A disposizione: Venditti, Ferrazzo, El Ouazni, Di Roberto, Castellano, Viola, Dumancic, Lionetti. Allenatore: F. Caserta. 
MARCATORI:
ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza ASSISTENTI: Ruggiero – Basile
AMMONITI: Rainone (C), Zito (C), Padovan (C), Schiavi (JS), Lorenzini (C), Mancino (C)
ESPULSI: 88′ D’Angelo per gioco pericoloso, Rainone per proteste
RECUPERO: 1’/4′