Casertana, Martone va giù duro: “Risultato dedicato al sindaco Marino. Se conosco il presidente a fine stagione sarà addio”

La questione stadio non accenna a placarsi, gli animi sono ancora accesi. Il consulente di mercato della Casertana Aniello Martone è intervenuto in sala stampa, attaccando senza mezze misure il sindaco Marino”Questo risultato positivo è dedicato al sindaco. Con l’ingresso dei tifosi avremmo potuto vincerla. Voglio dire al primo cittadino che, come ha dato dell’incompetente in materia a D’Agostino, io do dell’incompetente a lui perché forse non sa che la pallavolo si gioca con mani e con i piedi. Abbiamo fatto una buona gara. Se conosco il presidente, a fine stagione andrà via e non so se magari lasci anche prima. Avremmo voluto festeggiare con i tifosi. Quando andrò via da Caserta ciò che mi rimarrà nel cuore saranno i tifosi. Marino ci faccia sapere come comportarci per la prossima partita in casa, lui dice e noi eseguiamo. Lui è il proprietario di Caserta. La squadra non ha risentito delle vicende extra campo, questi calciatori sono uomini. Leggo a volte diverse cazzate, in tre anni ho ingoiato tanto. Questa società è ai playoff da tre anni e siamo usciti contro Alessandria, finalista playoff e Cosenza che ha conquistato la B. Facciamo ogni anno una plusvalenza importante. Di che parliamo? Siamo al quinto posto, davanti a noi abbiamo Juve Stabia e Trapani che sono partiti a fari spenti e si allenano sul sintetico, il Catania e il Catanzaro, sue squadre blasonate ed aggiungo che i calabresi hanno, a mio parere, il miglior allenatore della Lega Pro. Fossi stato nel sindaco, avrei memorizzato lo sfogo del presidente e avrei reagito in modo diverso.”