Gragnano. Bilancio partecipativo, l’opposizione: “Un’ opportunità per rendere protagonisti i cittadini”

Gragnano. “Ritenendo con convinzione che la partecipazione ed il coinvolgimento del cittadino alla vita attiva della propria città siano fondamentali per rispondere in maniera efficiente alle loro esigenze e istanze, proponiamo al sindaco di attivarsi per far sì che anche a Gragnano si utilizzi il bilancio partecipativo – a dirlo sono i consiglieri comunali di opposizione del comune di Gragnano – Attraverso tale strumento di democrazia partecipativa, i cittadini diventano davvero soggetti attivi e protagonisti, concorrendo a scelte e decisioni che li riguardano direttamente, mediante l’assegnazione di una quota di bilancio di previsione alle proposte da essi provenienti. Con tale strumento i cittadini possono esprimere le proprie opinioni, presentando idee, proposte o ancora meglio progetti fattivi e concreti – nel rispetto di limiti indicati da un apposito regolamento -che possono anche essere discusse in Consiglio Comunale ed essere inserite nei piani programmatici dell’Ente. I cittadini potranno evidenziare le inefficienze, le mancanze, le criticità del territorio proponendo soluzioni attuabili, indicando altresì strumenti adeguati per aiutare gli stessi amministratori nella gestione della città.
E’ un’ottima occasione di confronto tra l’Ente e la cittadinanza, offrendo a quest’ultima la seria possibilità di incidere sulle scelte amministrative. Il primo passo, naturalmente, sarà la stesura e l’approvazione di un apposito regolamento, che indicherà anche quali saranno le aree tematiche oggetto del Bilancio partecipativo ed in che modo strutturare le varie fasi di interazione cittadino-pubblica amministrazione. Siami certi che la proposta troverà la piena condivisione del primo cittadino e dell’assessore al ramo, essendo l’idea contenuta anche nel suo programma elettorale. Bisogna attivarsi nelle apposite commissioni consiliari per comprendere l’iter amministrativo-burocrativo da seguire per arrivare all’approvazione del progetto, e se lo stesso è già stato incardinato, ci auspichiamo si rendano più veloci le procedure per la sua piena attuazione”. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK