Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Attualità

I social non funzionano, gli utenti in panico chiamano la polizia. Gi agenti: “Non possiamo farci nulla”

Buona parte del mondo in panico nel tardo pomeriggio di ieri fino a questa notte per problemi riscontrati ad Instagram, Facebook e WhatsApp. Molti utenti nel panico più totale hanno pensato di affidarsi alle forze dell’ordine. E’ accaduto in Nuova Zelanda dove i poliziotti sono stati tartassati di telefonate tanto da dover scrivere su Twitter, l’unico social che ieri non ha subito problemi, di non chiamare. “Non chiamate, per favore. Lo sappiamo – scrivono gli agenti – nemmeno i nostri profili Facebook e Instagram hanno funzionato in queste ore. Purtroppo però non possiamo fare nulla perché, lo sapete, i social network hanno sede in America e noi siamo la Polizia. Quindi per favore non chiamateci più per questo motivo”.


Un caso simile è avvenuto anche in Australia. In questo caso la polizia ha giocato d’anticipo e così sul profilo ufficiale è comparso l’annuncio: “Sappiamo che Facebook e Instagram non funzionano. Per favore non chiamateci per farcelo sapere”.

Onlinemagazine

Tags
Back to top button
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>