Il Salisburgo cade sotto i colpi azzurri, Napoli padrone del gioco: è 3-0

Foto: Pagina Facebook Ssc Napoli

I primi novanta minuti degli ottavi di Europa League sono ormai in archivio con il Napoli che passa 3-0 sul Salisburgo. Appuntamento tra sette giorni in terra austriaca.
Gli ospiti pressano subito alto, come loro consuetudine, e dopo qualche minuto creano il primo pericolo in zona offensiva, quando Dabbur calcia col destro al limite dell’area ma la conclusione è centrale e Meret blocca in due tempi. Il pressing biancorosso è asfissiante e la difesa fatica a contenere. I biancorossi d’Austria si affacciano ancora in avanti pericolosamente quando il solito Dabbur tenta il diagonale ed il portiere partenopeo deve distendersi. La qualità del Napoli però è superiore e gli ospiti non godono di un’eccellente organizzazione difensiva, tanto che alla prima vera occasione partenopea sbandano: Mertens recupera palla e serve Fabian al centro, il tiro dello spagnolo è deviato solo all’ultimo respiro dalla difesa. Qualche minuto più tardi però, Zielinski salta un avversario e passa a Mertens, col belga che vede in profondità Milik bravo a scartare il portiere e battere a rete a porta sguarnita. È 1-0 al 10′. Il gol cambia le sorti della gara anche sul piano del gioco con il Napoli che domina quindi la gara. Cinque minuti dopo la prima marcatura arriva anche il raddoppio: azione stupenda con Callejon che serve alto Fabian che sfodera poi una stupenda torsione al volo fulminando Walke. Prova ad uscire dal momento no il Salisburgo affidandosi al potente destro di Lainer spentosi però sul fondo. Nella ripresa il Salisburgo parte con grande aggressività ed impegna Meret dopo neanche due minuti quando un’azione in velocità porta Dobbur davanti alla porta ed il portiere partenopeo manda in angolo con un ottimo intervento. È poi il Napoli a sfiorare il tris quando una pessima lettura della difesa ospite favorisce la spizzata di Milik verso il solo Mertens ma a tu per tu col portiere si fa parare il tiro, finito in angolo. Qualche minuto piu tardi, una pericosa punizione ottenuta dai partenopei calciata da Mertens si spegne alta sopra la traversa, ma l’appuntamento col terzo gol è solo rimandato. Il marcatore è l’uomo che non ti aspetti: Onguene. Il difensore batte di testa il suo portiere a seguito di un cross scodellato in area da Mario Rui. Non basta ancora al Napoli, consapevole di dover affrontare una gara di ritorno in un campo non facile e tenta pertanto di archiviare la pratica qualificazione già questa sera. I partenopei sfiorano addirittura il poker quando Mertens alza palla verso il secondo palo, all’indirizzo di un dimenticato Callejon dalla difesa biancorossa, la cui conclusione è indirizzata verso la porta ma Ramalho si inserisce nella traiettoria di tiro, cancellando di fatto il gol allo spagnolo. I partenopei però rischiano pochi secondi più tardi quando la conclusione di Gulbrandsen colpisce il palo. Una nuova occasione per aumentare il parziale la sciupa Milik quando un intervento difensivo sciagurato di Ramalho premia il polacco che calcia d’esterno in equilibrio precario, sfiorando il secondo palo. I partenopei calano i ritmi e rischiano parecchio in occasione del tiro di Wolf, arrivato al termine di un’azione insistita dei suoi, che bacia il palo. Nel finale Meret salva ancora i suoi sul tiro in diagonale di Gulbrandsen, distendendosi ed evitare il peggio. Una prestazione che sintetizza al meglio le qualità del portiere friulano. Termina 3-0. Una vittoria netta degli azzurri che affronteranno il ritorno con un risultato iniziale soddisfacente. Peseranno però le assenze di Koulibaly e Maksimovic.
TABELLINO NAPOLI – SALISBURGO 3-0
NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski (65′ Diawara); Mertens (71′ Insigne), Milik (81′ Ounas).
A disp. Ospina, Malcuit, Chiriches, Ghoulam.
All. Ancelotti
SALISBURGO (4-4-2): Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Schlager, Wolf, Samassékou, Junuzovic (61′ Mwepu); Dabbur (76′ Minamino), Daka (60′ Gulbrandsen).
A disp. Stankovic, Vallci, Szoboszlai, Haland
All. Rose
MARCATORI: 9′ Milik, 17′ Fabian Ruiz, 57′ ag. Onguene
ARBITRO: Kulbakov (Bielorussia)
AMMONITI: Koulibaly, Maksimovic, Ounas (N), Schlager (S)