La Casertana non sa più vincere: è 2-2 contro l’ultima della classe

La Casertana non sa più vincere, neanche con l’ultima della classe. Nel derby contro la Paganese i Falchi portano a casa solo un punticino. Prima palla gol arriva dopo appena cinque minuti con la complicità della difesa azzurrostellata che perde palla e la recupera Castaldo, il quale serve poi Zito con un perfetto filtrante, ma il suo tiro è debole e facilmente parato da Galli. Al 12′ però l’arbitro assegna una punizione al limite per atterramento di Vacca da parte di Scarpa: alla battuta si presenta Romano, il quale calcia in modo perfetto, con la palla che supera la barriera e si insacca alle spalle del portiere. Il vantaggio scuote la squadra padrona di casa che va quindi in pressione e conquista il pari dopo dieci minuti: un calcio di punizione di Capece è deviato dalla difesa rossoblu, la palla arriva a Cesaretti che calcia e, con l’aiuto di una deviazione, gonfia la rete. Proteste poi per un presunto fallo di mano in area della Paganese, ma l’arbitro lascia proseguire e una manciata di secondi più tardi la stessa scena si ripropone in area della Casertana ed anche in questo caso il direttore di gara non fischia alcun penalty. L’assegnazione del calcio di rigore è però solo rimandata di qualche minuto: una bordata di Vacca trova il braccio di Dellafiore e il direttore di gara ordina il tiro dal dischetto, oltre l’ammonizione per il difensore. Dal dischetto, Castaldo spiazza Galli e sigla l’1-2 al 42′. Il nuovo vantaggio dura però poco, in quanto Parigi sfrutta al meglio una sponda di Cesaretti e di tuffo batte Adamonis al 46′. La ripresa parte a rilento e per un quarto d’ora è priva di emozioni, salvo poi vivacizzarsi ed essere caratterizzata da occasioni da una parte all’altra. È la Casertana a rompere la noia con un due chance in rapida successione: la prima con Castaldo che prova da lunga distanza ma la palla termina alta sulla traversa e successivamente ancora il numero 10 tenta in spaccata di indirizzare la palla verso la porta, ma la sfera finisce solo sull’estero della rete. È poi la Paganese ad andare vicinissima al vantaggio quando Cesaretti serve Parigi e quest’ultimo prova il tiro a giro, ma la palla si stampa sul palo, negando all’attaccante la gioia della doppietta. Centoventi secondi più tardi Zito premia l’inserimento di Romano e lo serve, ma la conclusione del centrocampista scuola Napoli è imprecisa. Nel finale, un’ingenuità di Zito gli costa un’espulsione per fallo da dietro a Navas. L’esterno aveva già commesso una simile ingenuità contro la Reggina, quando l’espulsione gli costò tre giornate di squalifica. Trovatasi in superiorità numerica, la Paganese ci crede e spinge sull’acceleratore, ma le iniziative degli azzurrostellati non si concretizzano. Un 2-2 che serve poco ad entrambe le squadre. Momento critico per la Casertana che ha bisogno di ritrovarsi al più presto per centrare nel finale di stagione un discreto piazzamento in graduatoria in ottica playoff.
TABELLINO PAGANESE- CASERTANA 2-2:
PAGANESE (3-5-2): Galli; Piana, Stendardo, Dellafiore; Tazza (72′ Carotenuto), Nacci (72′ Navas), Capece, Perri (86′ Di Renzo); Scarpa (56′ Della Morte); Parigi, Cesaretti. A disposizione: Santopadre, Della Corte, Sapone, Diop, Gori, Alberti, Acampora, Gifford. Allenatore: Alessandro Erra.
CASERTANA (4-3-3): Adamonis; Meola, Blondett, Pascali, Gonzalez; De Marco, Vacca, Romano (91′ Floro Flores) ; Cigliano (56′ Padovan), Castaldo, Zito. A disposizione: Zivkovic, Ciriello, Matese, Genovese, Moccia, Zaccaro. Allenatore: Esposito-Di Costanzo.
ARBITRO: Mario Davide Arace di Logo ASSISTENTI: Licari – Micalizzi
MARCATORI: 12′ Romano (C), 26′ Cesaretti (P) 42′ rig. Castaldo (C), Parigi (P)
AMMONITI: Dellafiore (P), De Marco (C), Stendardo (P)
ESPULSI: 78′ Zito (C) per fallo da dietro
RECUPERO: 2’/3′

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK