La Lazio si aggiudica la stracittadina: 3-0 all’ “Olimpico”

Allo stadio ‘Olimpico’ Lazio e Roma hanno regalato spettacolo nella consueta stracittadina che da anni tiene incollati davanti ai teleschermi tutti gli appassionati di calcio. Una partita che ha visto il dominio laziale già dai primi minuti, con Caicedo che ha sbloccato il risultato con un tiro letale per Olsen su passaggio filtrante di Correa. I giallorossi sono apparsi fin da subito spenti e senza troppe idee. Al 13′ lo stadio ‘Olimpico’ ha regalato emozioni grazie al minuto dedicato a Davide Astori ad un anno dalla sua morte. I calciatori hanno scelto di interrompere il gioco per onorare il compagno scomparso prematuramente.  Le giocate di Zaniolo e compagni non hanno intimorito il muro difensivo laziale. L’unico vero pericolo dall’attacco giallorosso è arrivato al 66′ con un tiro di Florenzi che Strakosha ha salvato  miracolosamente in angolo. Al 77′ Fazio atterra Correa in area di rigore e per Mazzoleni non ci sono dubbi, dal dischetto Immobile raddoppia e dedica la rete tutta speciale alla moglie incita del terzo bambino. Arriva anche la terza rete al 90′ con Cataldi: su assist di Milinkovic-Savic il calciatore ha insaccato il pallone alle spalle di Strakosha, chiudendo definitivamente il risultato. Sul finale Kolarov si guadagna due cartellini gialli in un minuto, finendo sotto la doccia con tre minuti di anticipo. Soddisfatto Inzaghi per la prestazione più che positiva della propria squadra, esce a testa bassa Di Francesco che anche in questa partita ha perso il totale controllo dei propri uomini.