Napoli, Maksimovic: “Cammino ancora lungo per finale a Baku. Gara di ritorno va affrontata con attenzione”

Archiviati i primi 90′ degli ottavi di Europa League, occorrerà attendere sette giorni per conoscere le otto compagini che si sfideranno ai quarti. Il Napoli affronterà la gara di ritorno contro il Salisburgo con un leggero ottimismo, frutto del 3-0 maturato ieri al San Paolo contro i biancorossi. La competizione europea è divenuto l’obiettivo principale in casa azzurra, dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia e i troppi punti di distacco che la separano dalla capolista Juventus in campionato. Il cammino per la finale di Baku è però ancora lungo e può nascondere diverse insidie dietro l’angolo, come anche dichiarato dal difensore azzurro Nikola Maksimovic sulle frequenze di Radio Kiss Kiss: “In Europa League ancora lungo il cammino, ma ogni partita va affrontata come se fosse una finale per arrivare a Baku. Si può fare anche la gara non perfetta, ma bisogna vincere e con l’approccio giusto. In questa competizione non ci sono favoriti, come si è visto anche in Champions non è detto che vincendo una gara si passi il prossimo turno. Il Salisburgo proverà in casa a fare risultato, dovremo affrontare la gara come fatto ieri nei primi 60 minuti”. Il serbo ha poi espresso il proprio pensiero anche sulla prossima gara di campionato contro il Sassuolo: “Non è mai stata una trasferta semplice col Sassuolo e in più non è facile stare sempre su un ritmo alto e giocare ogni tre giorni, ma stiamo già pensando a cosa dobbiamo fare e proveremo a vincere”.