Reggina, Taibi: “Il nostro obiettivo rimane il play-off, dobbiamo rimanere tutti uniti”

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di Massimo Taibi. Dopo il pareggio casalingo contro il Rende, il direttore sportivo amaranto ha dichiarato:

E’ giusto che il direttore sportivo quando ci sono momenti negativi ci metta la faccia. Dopo la partita ci siamo confrontati con presidente e mister. È giusto parlare perché mi piace il confronto anche con la stampa. La squadra ha bisogno di essere sostenuta, agli occhi di tutti i risultati sono quelli. Siamo dietro, l’obiettivo è centrare il play-off, in questo momento stiamo raccogliendo poco. Non ci sono particolari problemi, magari qualcuno ha pensato male…dobbiamo stare tutti dalla stessa parte. Bisogna dare tempo a questa squadra. Ho letto tanto pessimismo, la squadra tonerà ad ottenere risultati come ha già dimostrato. Lasciamo lavorare questa squadra serenamente, siamo tutti consapevoli di dover svoltare. Vi chiedo di darci una mano, anche attraverso critiche costruttive. La società ci ha messo a disposizione tutto, una macchina importante da dover mandare avanti. Ci giocheremo tutto quest’anno ma anche nei prossimi anni in campionati più importanti. Io volevo far presente il mio stato d’animo. Da quando è arrivato Drago ho visto una crescita , ho visto ieri una squadra che ha buttato via due punti. Domenica bisogna fare risultato. Con il mister mi confronto e quando bisogna dire qualcosa la si dice. È una persona aperta al dialogo. Io sono fiducioso. Questa squadra è stata costruita anche in prospetto del prossimo anno. Se non centri la promozione quest’anno, parti avvantaggiato il prossimo. Al playoff il segreto è stare fisicamente meglio degli altri. La tifoseria ha fischiato perché non è rimasta soddisfatta del pareggio, è normale. Io ho sfogato dando un cazzotto alla porta, qualcuno avrà detto brutte parole ed altri hanno fischiato. E’ normale quando ricevi gol al 93′ “.