Sequestra l’ex moglie con il nuovo compagno, scatta foto intime e poi li ricatta: arrestato agente di polizia municipale

Un agente di polizia municipale è stato arrestato con l’accusa di
sequestro di persona, violenza privata, estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia ai danni, a vario titolo, della ex moglie e del suo nuovo compagno. L’uomo per “punire” l’ex moglie della sua nuova relazione con un politico di un comune del beneventano ha sequestrato i due in un appartamento costringendoli a farsi fotografare in scatti hot. Le immagini sono state poi utilizzate per ricattare l’uomo, un assessore di un comune del beneventano. Il gip del tribunale di Benevento su richiesta della Procura ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti dell’uomo, un maresciallo dei vigili urbani del comune di Piedimonte Matese. Le accuse mosse nei suoi confronti sono di
sequestro di persona, violenza privata, estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.