Si celebra oggi la ‘Giornata internazionale della donna’

Si celebra oggi, 8 marzo, la Giornata internazionale della donna, comunemente chiamata ‘Festa della donna’.  La ricorrenza nasce per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo. La prima celebrazione avvenne il 23 febbraio 1909 negli States, da lì in poi il Woman’s Day iniziò a esser festeggiato con regolarità in molti paesi, anche se in giorni e mesi diversi, fino a quando L’ONU, con la risoluzione 32/142 del 1977, stabilì che l’8 marzo diventava ufficialmente la “Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale”.

L’origine della Giornata internazionale della donna si perde tra molte leggende, la più ricorrente è senza dubbio quella che fa risalire la festa dell’8 marzo alla commemorazione delle oltre cento operaie (e operai) morti il 25 marzo del 1911 nel rogo dell’edificio newyorchese della Triangle Waist Company, in cui lavoravano in condizioni terribili. Resta ancora un mistero capire come la vicenda sia stata associata alla festa della donna. 

In Italia la festa della donna venne celebrata la prima volta l’8 marzo del 19146, dopo che le donne assunsero un ruolo fondamentale in ogni abito e occupazione, portandole ad una rivoluzione che portò alla rivendicazione dei diritti.

La mimosa fu associata all’8 marzo a partire dal 1946, quando per iniziativa della parlamentare comunista Teresa Mattei, venne offerto alle donne per la Giornata Internazionale. I fiori della mimosa hanno un significato ben preciso: forza e femminilità. Non è quindi un caso che siano stati eletti simbolo della Festa della Donna.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità