Si celebra oggi la Giornata mondiale del Tennis: origini e curiosità dello ‘sport nobile’

Si celebra oggi, 4 marzo, la Giornata mondiale del . Una giornata celebrativa ideata dalla Federazione internazionale con l’obiettivo di promuovere il tennis ed aumentare il numero dei giocatori in tutto il mondo.

Il tennis si classifica al quarto posto tra gli piu’ praticati in Italia per numero di tesserati. Ma quando e come è nato questo sport?

La storia del tennis risale al Medioevo, all’antico gioco greco dello sphairistike, ed è menzionato nella letteratura fin dal Medioevo. Gawain Gwalltafwyn, uno dei cavalieri della Tavola Rotonda, giocava a tennis con un gruppo di giganti nel racconto The Turke and Gowin. La forma medievale del tennis è chiamata real tennis. Il real tennis si evolse per tre secoli da jeu de paume: un antico gioco francese e italiano del XII secolo chiamato pallacorda in italiano. Aveva dei richiami alla palla basca e alla pallamano americana.

Nel 1874 il maggiore inglese Walter Clopton Wingfield brevettò alla Camera dei Mestieri di Londra l’invenzione di un nuovo gioco, consistente in un campo a forma di clessidra, diviso al centro da una rete sospesa. Il gioco era addirittura confezionato in una scatola contenente alcune palle, quattro racchette, la rete e le indicazioni per segnare il campo. Il gioco era fondato sulle regole del vecchio real tennis e, su suggerimento di Arthur Balfour, venne chiamato lawn-tennis. La “data di nascita” ufficiale del tennis risulterebbe dunque il 23 febbraio 1874.

 

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?