Torre del Greco. Raid contro un pub, il Sindaco: “Atto vile”. La solidarietà del web

Torre del Greco. Raid contro un’attività commerciale a Torre del Greco. Questa mattina i vigili del fuoco, allertati dai residenti del posto, sono intervenuti in Corso Garibaldi per delle fiamme che hanno interessato un noto pub della città. Secondo i primi rilievi effettuati dalla sezione scientifica del locale commissariato di Polizia pare che a generare il fuoco sia stato un ordigno piazzato da ignoti. Le indagini proseguono a tutto campo, ulteriori dettagli ai fini dell’individuazione dei colpevoli si avranno dalle immagini di videosorveglianza presenti in zona. Non è da escludere la mano della criminalità organizzata sull’accaduto. Gli inquirenti non escludono alcuna pista. “Nonostante tutto siamo ancora qui, non meglio di prima o come prima, siamo come sempre perché in fondo non ci avete fatto niente – scrive il proprietario sul suo profilo Facebook – Nonostante l’atto in se, nonostante i danni, nonostante ogni cosa noi restiamo in piedi, gli stessi che hanno iniziato un’avventura, gli stessi che stanno portando avanti un progetto più che solido e che dinanzi a nulla si fermeranno. Abbiamo sempre dato il massimo per chi ci ha sempre seguito, in modo tale da creare sempre un po’ il bisogno di noi, ma allo stesso tempo anche noi abbiamo bisogno di Voi, tutti Voi, come sempre, ma da oggi ancora di più”. Sulla vicenda anche il sindaco Giovanni Palomba ha espresso la sua solidarietà. “Dobbiamo essere tutti presenti e vicini all’ imprenditore Carlo Esposito – scrive in un post Facebook il primo cittadino – per questo atto di vigliaccheria al suo pub di Corso Garibaldi”. Sul web intanto è scattata una gara di solidarietà nei confronti del gestore e dell’attività commerciale. C’è anche chi ha proposto una manifestazione di solidarietà nei confronti di un imprenditore della città che si è visto bruciare la serranda del proprio negozio. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK