Zingaretti nuovo segretario dei dem: “Vogliamo offire al paese un nuovo PD”

“Vogliamo offrire al Paese un nuovo Pd. Le parole d’ordine saranno Unità e Cambiamento”. Sono le parole del neo segretario del Zingaretti dopo l’esito delle celebrate ieri. “Farò di tutto per essere all’altezza. Apriremo una nuova fase costituente per un nuovo Pd, che dovrà avere dei segnali chiave e che consideri tanti uomini e tanti ragazzi che vogliono essere accanto a questo progetto. Costruiremo nuovi forum, nuove strutture nel territorio, chiamando chi lavora e chi no, chi soffre e proporremo un nuovo Pd baricentro di una nuova fase di democrazia in Italia. Io non mi intendo capo, ma leader di una comunità in campo per cambiare la storia della democrazia italiana” e “il Pd sarà unità e ancora unità, cambiamento e ancora cambiamento”. “Penso ai delusi, a chi ci ha criticato, a chi ci ha frainteso e ha votato altre forze politiche che si sono presentate con idee suggestive. Molti sono tornati, stanno tornando e torneranno nel nuovo Pd e nella nuova alleanza, un nuovo campo unitario e combattivo per voltare pagina in questo Paese. È un inizio, non illudiamoci, la destra è rocciosa, forte, radicata, non cederà il potere in maniera semplice”. I primi a congratularsi sono stati i suoi avversari, in ordine inversamente proporzionale al risultato. “Auguri a Zingaretti, è il nuovo segretario, altro che partito morto”, twitta Bobo Giachetti quando le proiezioni gli danno un buon 12/15%. “Auguri a Nicola, è una giornata bella per tutti”, twitta Maurizio Martina vicino al 20%. Si fa sentire pure Renzi, che si congratula e ripete “spero che ora non cominci il fuoco amico come è stato fatto con me”. Anche il Presidente della Camera, Roberto Fico, ha espresso i suoi auguri al neo segretario.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità