Cavese-Reggina, Martiniello regala tre punti pesantissimi agli amaranto

Allo stadio Simonetta Lamberti di Cava de’ Tirreni, Cavese e Reggina si giocano una partita decisiva per la conquista del play-off. Due squadre ancorate a 40 punti in classifica, vietato sbagliare.

Cavese schierata in campo da mister Modica con il 4-3-3-assente l’ex Sciamanna, titolare Maza. Reggina che vede il ritorno di Cevoli in panchina dopo l’esonero di Drago: 3-5-2 con Tulissi e Franchini schierati fin dal primo minuto.

Parte subito bene la Cavese che mette in difficoltà la Reggina sulle corsie laterali. Gli amaranto provano a spingere con i propri uomini ma il pressing degli avversari non permette il gioco palla a terra ai calabresi. Al 17′ lo scambio tra Pugliese e Fella mette in difficoltà Confente che si salva grazie all’intervento di Conson in scivolata. Al 28′ Zibert sfiora la rete con un tocco poco alto sopra la traversa. D’altro canto la Cavese continua a spingere, approfittando anche di qualche ingenuità di Confente in netta difficoltà. Il primo tempo si conclude sul risultato di 0-0 e pochissime emozioni.

La seconda frazione di gioco si apre con la doppia sostituzione da parte di Modica che manda in campo Castagna e Lia per Nunziante e Puglese. Gli amaranto provano ad affidarsi agli esterni d’attacco ma le azioni offensive si rivelano macchinose. Al 52′ Tulissi viene atterrato sulla linea dell’area di rigore ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per assegnare il penalty. Al 55′ Rosafio scarica un destro che colpisce il palo sinistro della porta difesa da Confente. Al 58′ Modica manda in campo anche il veterano De Rosa per un esausto Rosafio. Al 63′ Tulissi avvia un contropiede che rovina con le sue stesse mani, colpendo il pallone con il braccio e beccandosi il cartellino giallo. Al 66′ Kirwan viene atterrato al limite dell’area ma anche questa volta l’arbitro lascia proseguire il gioco. Al 67′ Cevoli schiera la carta Baclet per Tulissi. Modica risponde con il doppio cambio Filippini e Flores per Ferrara e Fella. Al 76′ su punizione calciata da Strambelli, Kirwan colpisce la palla di testa mandandola clamorosamente fuori dallo specchio della porta. All’82’ spazio anche per Marino e Martiniello per Bellomo e Zibert. Cambi che si rivelano decisivi perchè proprio Martiniello insacca la palla in rete con un gol di tacco da cineteca. Dopo le proteste degli uomini di Modica, l’arbitro assegna la rete all’ex Cavese. La partita si conclude sul risultato di 0-1, tre punti pesantissimi per la Reggina che vola a quota 43 punti e si rilancia nella zona play-off.

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK