Discorso Champions rimandato, Inter-Atalanta termina 0-0

Sfida Champions a San Siro, dopo il 4-1 subito a Bergamo, i nerazzurri vogliono restituire il “favore” alla Dea, cercando 3 punti fondamentali per la corsa Champions contro una diretta avversaria. I bergamaschi hanno il migliore attacco del campionato, ma oggi dovranno fare i conti con lo squalificato Zapata, ma nonostante questo Gasperini proverà a fare un torto alla sua ex squadra con la quale non ha avuto fortuna. Il match parte a ritmi folli, l’Inter prova a emulare l’Atalanta copiandone il marchio di fabbrica: la partenza a mille. I primi dieci minuti sono a tinte milanesi, difesa bergamasca messa a ferro e fuoco, ma regge l’urto. Al 20′ Brozovic si stira su un allungo, al suo posto entra Nainggolan. L’Atalanta esce fuori alla distanza, trascinata da un immenso Ilicic. La prima frazione termina 0-0, risultato giusto e occasioni sprecate da entrambe le parti, la più nitida capitata sui piedi di Icardi che si fa però ipnotizzare da Gollini. Il secondo tempo si apre così come si era chiuso il primo, con l’Atalanta  a fare la partita e l’Inter che gioca di rimessa. Inter più confusionaria in questo avvio di ripresa. Pesa in questo senso il forfait di Brozovic, uomo d’ordine a centrocampo dei nerazzurri. Spalletti prova ad ovviare alle difficoltà dei suoi con l’ingresso di Borja Valero. Poco dopo anche Politano lascia spazio a Keita, mentre Gasperini si copre e cambia uno stremato, ma delizioso Ilicic, con Pessina. Al 72′ Vecino prolunga con l’esterno per l’incursione di Nainggolan, che calcia in allungo con il destro, ma Gollini è attento e respinge il pallone in uscita bassa. Con l’ingresso in campo di Borja Valero l’Inter ritrova fluidità nella manovra, l’Atalanta cala vistosamente dal punto di vista fisico, favorendo il rientro in gara dei nerazzurri che provano a caricare a testa bassa. La partita però non si sblocca e prevale la paura di perderla, complice il pareggio tra Lazio e Sassuolo, le due squadre si accontentano e rimandano il discorso qualificazione alle prossime partite, termina 0-0.