Gomorra 4, episodi 5 e 6: il ritorno di Ciro e le prime crepe nell’alleanza tra i clan

Marco D'Amore - Foto Sky

Le puntate 5 e 6 della quarta stagione di Gomorra vedono il ritorno di Ciro l’immortale ma senza pistola. Marco D’Amore è sul set ma dietro la macchina da presa. Eppure, dicono gli attori di Gomorra 4, fa paura anche dietro la telecamera. Da tempo sappiamo che adesso la sua missione è la regia e finalmente possiamo vederlo “in azione”.
Se ricordate, la prima puntata aveva segnato l’uscita di Genny (Salvatore Esposito) dal suo ruolo di boss per avviare una carriera di uomo d’affari a livello internazionale: ma prima di voltare letteralmente le spalle agli altri…aveva affidato a ognuno dei ruoli ben chiari. Ebbene, ora qualche crepa pare che cominci ad aprirsi. A partire dal retrogrado sistema patriarcale dei Levante, che mette alla prova la relazione tra Patrizia (Cristiana Dell’Anna) e il figlio prediletto di Gerlando, Mickey (Luciano Giugliano), nel quinto episodio accade un episodio destinato ad agitare le acque tra i clan: il carico di cocaina che deve rifornire Secondigliano, Forcella e il dominio dei Capaccio non arriva a destinazione e questo mette a repentaglio l’accordo voluto da Genny (Salvatore Esposito). Il rischio che possa saltare è altissimo. Per evitare una nuova guerra, che sarebbe deleteria per tutti e lascerebbe parecchi cadaveri sull’asfalto, Patrizia dovrà dimostrare di essere il reggente del clan più potente di Napoli. Ma Patrizia non deve solo salvaguardare gli equilibri generali, deve anche fare attenzione che nel suo regno tutto funzioni secondo le direttive che lei ha impartito. Nel sesto episodio però c’è un problema: Nicola (Riccardo Ciccarelli), il braccio destro di Patrizia, ha la sensazione di aver perso la fiducia del suo boss e decide di seguire le tracce della spia che ha fatto una soffiata alla polizia. La sua decisione gli fa perdere un po’ il controllo e quindi non si rende conto che qualcuno trama nell’ombra: il problema è che questo qualcuno vuole usarlo per mettere in discussione gli assetti di potere imposti da Genny e portare battaglia nelle strade di Napoli. L’obiettivo di questa figura occulta è scatenare la guerra con i Capaccio e il clan di Forcella, guidato da Enzo (Arturo Muselli) e Valerio (Loris De Luna).