Icardi torna al gol: poker nerazzurro a Marassi

Nel trentesimo turno di Serie A, l’Inter è in scena a Marassi, avversario il Genoa. Spalletti rimanda in campo Icardi dal 1′ minuto, nello stadio in cui l’argentino segnò il primo gol nel nostro campionato. I nerazzurri devono rialzarsi immediatamente dopo la battuta d’arresto contro la Lazio, in uno stadio storicamente non semplice in cui non vince da anni. La Beneamata parte forte, vogliosa di riscatto, iniziando a scalfire la difesa rossoblù, la quale cede al 15′ con l’inter che passa in vantaggio con Gagliardini: ottimo inserimento del centrocampista in area di rigore, Asamoah lo vede, va al cross e il centrocampista nerazzurro, come fosse un penalty in movimento, batte Radu. Al 39′ l’episodio che indirizza la gara: espulso Romero per un fallo ai danni di Icardi al momento della conclusione a rete dell’argentino, Intervento da ultimo uomo del numero diciassette. Dal dischetto si presenta il fischiatissimo Icardi che calcia forte a incrociare e realizza il 2-0. La prima frazione si conclude con un netto e meritato doppio vantaggio. Nella ripresa il Genoa non riesce a ripartire ed il solo Kouame è tenuto sotto controllo da Miranda che ne limita l’arsenale offensivo. Al 54′ Perisic firma il tris e mette la parola fine alla partita: l’Inter gioca in verticale, gran recupero di Nainggolan, che manda il pallone in avanti sui piedi di Icardi che sterza e manda in porta Perisic, che a tu per tu con Radu non sbaglia. I nerazzurri, a risultato acquisito, abbassano i ritmi ma dopo alcune occasioni andate a vuoto, trova comunque il quarto gol, ancora con Gagliardini che fa doppietta come all’andata. Il centrocampista italiano è bravo ad impattare di testa da calcio d’angolo, Radu para, ma la goal line technology interviene e assegna il gol. Termina senza recupero una partita senza storia. L’Inter aiutata in parte dell’espulsione nella prima frazione di Romero, torna a vincere esprimendo un bel calcio e guadagna punti sulle rispettive inseguitrici, incapaci di vincere.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità