Incidente stradale sull’A1 ad Acerra, rischia una denuncia il 22enne alla guida del furgone che ha causato l’incidente

Rischia una denuncia per doppio omicidio stradale il 22enne Sergio Rullo che l’altra notte alla guida del suo furgone Fiat Doblò ha causato il maxi tamponamento mortale in autostrada tra Acerra e Afragola. La polizia stradale sta ultimando la relazione da consegnare al magistrato dopo aver effettuato i rilievi sul luogo dell’incidente e dopo aver preso visione dei filmati elle telecamere dell’autostrada e ascoltato i testimoni, feriti compresi (cosa questa che continuerà ancora oggi). Le auto naturalmente sono sotto sequestro e solo nei prossimi giorni si affiderà l’incarico a un perito tecnico per i rilievi. Nel frattempo anche i corpi dei due sfortunati fidanzati rimasti vittime dell’incidente sono sotto sequestro in attesa dell’autopsia. Intanto i loro profili social sono presi d’assalto da amici e conoscenti. Tutti postano ricordi, emozioni, commenti per “il cigno” Maria Notaro, 22 anni, di Piazzolla di Nola prossima alla Laurea in lingue e amante della musica classica e Antonio Esposito, 28 anni, commerciante di Afragola. E mentre il 23 enne Arcangelo D’Afflitto di Afragola, ricoverato in condizioni drammatiche presso il Cardarelli di Napoli, che si trovava in auto con le due vittime. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalla polizia stradale, sono state sei le auto coinvolte: un Fiat Doblo, una Nissan Micra, un Mercedes 190, una Lancia Y, una Renault Capture ed una sesta utilitaria. Dai primi risultati e dalla visione dei filmati, e dal racconto dei testimoni e dei feriti, il furgone Fiat Doblo guidato dal 22 enne Sergio Rullo avrebbe tamponato la Nissan Micra a bordo della quale c’erano quattro ragazzi e tra questi le due vittime. Alla guida c’era il 22enne Ernesto De Muto al suo fianco sedeva la prima vittima Maria Notaro, sul sediolino posteriore il fidanzato, il 28 enne Antonio Esposito di Afragola (anch’egli morto sul colpo) ed accanto a lui il 23 enne Arcangelo D’Afflitto di Afragola, ricoverato in coma farmacologico al Cardarelli di Napoli. Il giovane alla guida della Nissan Micra perde il controllo dell’auto e tampona la Mercedes 190 guidata dal 40 enne Marco Miele (che rimane ferito lievemente), a sua volta la Mercedes 190 finisce su una Lancia Y guidata da 21 enne Mirko Durevole di Frattamaggiore (anche lui rimasto ferito in maniera lieve). Nella stessa carambola restano coinvolte altre due autovetture (una Renault Capture ed una sesta non identificata) i cui conducenti sono rimasti fortunatamente illesi. La polizia stradale ha interrogato a lungo il 22 enne Sergio Rullo, il conducente del furgone Fiat Doblò che ha causato il maxi incidente. Per lui in arrivo una denuncia omicidio stradale.