La Juventus pensa all’Ajax e la Spal vince: vittoria dello scudetto rimandata

La Juventus non riesce a conquistare il punto utile per vincere matematicamente l’ottavo scudetto consecutivo: a Ferrare contro la Spal termina 2-1 per i padroni di casa. Una partita importante soprattutto per gli uomini di Semplici che con questi tre punti allontanano l’Empoli e si avvicinano alla salvezza. Per i bianconeri, invece, la testa è ovviamente alla partita di martedì sera contro l’Ajax e Allegri ha approfittato della sfida di oggi per far esordire qualche giovane, come Gozzi(classe 2001) e Kastanos, aggregato all’under 23.

Il match, però, lo sblocca ancora una volta Kean al suo sesto gol in campionato. Una conclusione sbilenca di Cancelo si trasforma in assist per il giovane azzurro che con fame e senso del gol batte Viviano. Ma fino ad allora è stata comunque la Spal a cercare di fare la partita e la voglia degli uomini di Semplici viene premiata ad inizio ripresa: Bonifazi lasciato solo a colpire di testa, batte l’incolpevole Perin. La bolgia del Mazza di Ferrara spinge i propri beniamini a rimontare la sfida: Murgia, autore di una buonissima prova, anticipa l’altro millenial bianconero, Nicolussi Caviglia, e manda in rete Floccari. Un vantaggio meritato per quello che si era visto fino a quel momento e gli sforzi della Juventus per conquistare il punto definitivo sono stati vani.