La Juventus senza titolari vince facile a Cagliari: Bonucci-Kean firmano il successo

La Juventus, nonostante le tantissime assenze, riesce a battere il Cagliari alla Sardegna Arena senza troppi problemi. Sono bastati un gol di Bonucci nel primo tempo e uno di Kean nella ripresa per conquistare altri tre punti, ora mancano solo tre match per l’aritmetica dell’ottavo scudetto consecutivo.
La partita è stata ben gestita sin dalle prime battute dagli uomini di Allegri, con un buon ritmo e la ricerca del gol del vantaggio per mettere in discesa il match. La rete del centrale difensiva arriva, infatti, a metà primo tempo con un’incornata di testa che fredda Cragno. Il Cagliari, nonostante il momento di forma brillante, non riesce quasi mai a mettere in difficoltà la retroguardia bianconera se non al tramonto della frazione con Joao Pedro ben servito da Barella. Nella ripresa, la Juventus amministra ancor meglio il vantaggio e sfiora il raddoppio in più occasioni: Kean e Bernardeschi ci provano senza però troppa fortuna. I padroni di casa tentano di alzare il baricentro solo nella parte finale della gara, ma la chance più ghiotta è ancora sui piedi del ragazzino Kean ma Cragno è straordinario in uscita ed evita il 2-0. Raddoppio che arriva di li a poco proprio con Moise Kean servita in area da Bentancur dopo un’azione straordinaria di Emre Can. Vittoria meritata per la Juventus, che senza 9 possibili titolari, ha giocato con scioltezza e tranquillità in vista della sfida più importante ad Amsterdam tra sette giorni.