L’Atalanta rimonta e sbanca il San Paolo: Napoli ko 2-1

Foto: pagina Facebook Atalanta

Un Napoli troppo sciupone lascia i tre punti all’Atalanta che conquista un bottino importante in ottica Champions League. Primi venti minuti dove i partenopei hanno cercato con più insistenza la via del gol, senza però costruire vere chance importanti, ma al 27′ gli uomini di Ancelotti trovano il vantaggio, quando Callejon pesca Malcuit in profondità e quest’ultimo mette nel mezzo dove sopraggiunge Mertens, lesto a battere a rete col gluteo sinistro, complice anche una deviazione di Mancini. Il Napoli potrebbe addirittura portarsi sul 2-0 se l’ottimo taglio di Zielinski e il successivo tiro non fosse parato in uscita dall’estremo difensore. Qualche minuto più tardi si fa vedere anche l’Atalanta con l’insidioso tiro di Gomez dove Ospina è costretto a rifugiarsi in angolo. Nella ripresa gli azzurri vogliono ampliare il proprio margine e vanno al tiro con Hysaj, ma il suo sinistro trova la pronta respinta di Gollini. Qualche minuto più tardi, l’Atalanta si salva incredibilmente quando Milik viene lanciato a rete ottimamente e supera Gollini con uno scavetto ma Masiello salva all’ultimo istante una palla destinata in fondo alla rete. È poi l’Atalanta ad andare vicina al pareggio col tiro di Gomez, ma Ospina è attento. Il Napoli sciupa troppo e non sfrutta neanche gli errori difensivi degli Orobici, come in occasione della dormita di Masiello che innesca Mertens sulla sinistra ma la conclusione seguente è imprecisa. I costanti errori sotto porta, nel calcio, si pagano ed è così che i nerazzurri trovano il pareggio con l’ex Zapata, bravo a rubare il tempo a Koulibaly e premiare al meglio l’imbeccata di Ilicic. Gli Orobici riescono addirittura a ribaltarla con Pasalic che riceve da Duvan e scarica di prima intenzione alle spalle di Ospina. L’ultima chance importante della gara è invece targata Callejon ma Gollini è reattivo. Termina la gara. Un Napoli che non ha più nulla da dire al campionato cade in casa contro l’Atalanta. L’eliminazione dall’Europa League pare aver fatto svanire le motivazioni alla squadra di Ancelotti.

NAPOLI (4-4-2): Ospina, Malcuit, Chiriches (13′ pt Luperto), Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian, Zielinski (36′ st Verdi); Mertens (32′ st Younes), Milik. A disposizione: Meret, Karnezis, Mario Rui, Ghoulam, Insigne, Gaetano. All. Ancelotti
ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Mancini (1′ st Palomino), Djimsiti, Masiello; Hateboer (31′ st Gosens), De Roon, Freuler (9′ st Ilicic), Castagne; Gomez, Pasalic; Zapata. A disposizione: Rossi, Reca, Piccoli, Pessina, Ibanez, Colpani, Del Prato, Barrow. All. Gasperini
ARBITRO: Orsato di Schio
MARCATORI: 28′ pt Mertens, 24′ st Zapata, 35′ st Pasalic
AMMONITI: 1′ pt Mancini, 29′ pt Hysaj, 26′ st Koulibaly, 33′ st Fabian
ESPULSI: Gasperini

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK