Lavori al campanile non autorizzati, parroco denunciato per abuso edilizio


Un sacerdote nel casertano è stato denunciato per abusivismo edilizio. I militari dell’arma hanno sequestrato questa mattina il campanile della piccola basilica di S. Rocco e S. Secondini a Bellona nel casertano perché il prelato don Antonio Iodice aveva fatto avviare i lavori di ristrutturazione senza i previsti permessi di legge. Non aveva chiesto le autorizzazioni previste alla Soprintendenza dei Beni Culturali di Caserta. La denuncia per abuso edilizio è scattata dopo una serie di controlli che i militari stanno effettuando in molti cantieri di alcune aree archeologiche casertane.

Total
0
Shares
Previous Article

La camorra ricicla i soldi di racket e droga investendo sui neomelodici, l’inchiesta della Dda di Napoli

Next Article

Amazon annuncia l'apertura di un nuovo deposito di smistamento ad Arzano: saranno assunti 150 autisti

Related Posts