Napoli. Aggredisce la madre e due poliziotti: arrestato

Napoli. Ieri sera, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Ponticelli hanno tratto in arresto F.C., napoletano di 38 anni, per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Alle ore 23 circa su nota della Centrale Operativa, due volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Ponticelli, si sono portate in via Capri per la segnalazione di un uomo che dava in escandescenza lanciando oggetti dalle finestre dell’appartamento. Giunti sul posto, i poliziotti hanno contattato il personale del 118 intento a prestare le prime cure alla madre del giovane, che era stata aggredita dal figlio; i poliziotti si sono portati subito presso l’appartamento dove si era barricato il C. riuscendo a guadagnare l’accesso dell’appartamento con una lunga opera di persuasione. Il giovane ha aperto la porta e, armato di una forbice e di un cacciavite, si è scagliato contro i poliziotti, ferendoli. Ne è nata una violenta colluttazione durante la quale il C. ha continuato ad inveire contro i poliziotti colpendoli con calci e pugni.Gli agenti sono riusciti, non senza fatica, a disarmarlo e ad arrestarlo. Il C. verrà giudicato domani mattina con rito direttissimo.