Napoli. Aggredito medico del 118 da parenti del paziente

Napoli. Ennesima aggressione quest’anno mattina a un medico in servizio al 118. Il dottore Chamalied Mohamed mentre portava all’ospedale Loreto Mare un ammalato, prelevato in zona Ponticelli, è stato aggredito all’interno dell’ambulanza dai parenti dell’uomo. Il medico, arrivato in ospedale insieme con l’ammalato, si è fatto medicare le ferite e le ecchimosi al volto, con prognosi di giorni 10. Sul posto è intervenuta una pattuglia di carabinieri. per raccogliere la denuncia del medico e ricostruire la dinamica dell’aggressione. Piena solidarietà al medico aggredito è stata espressa dal gruppo “Noi contro la malasanità” che spiegano: “Non è possibile andare avanti con continue aggressioni a chi fa il proprio dovere e soprattutto a chi cerca di portare aiuto alle persone in difficoltà. Sono necessarie le telecamere a bordo delle ambulanze. Se ne sta parlando da mesi ma non vediamo ancora la soluzione. Ora basta”. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK