Napoli. Giovani teppisti senza casco deridono i carabinieri in piazza Trieste e Trento

“Sui social circola un video in cui si vedono alcuni giovani incivili, in sella a scooter senza casco, che, con fare derisorio, circolano in tondo intorno ad un’automobile dei carabinieri in piazza Trieste e Trento. Un fatto di eccezionale gravità tenendo conto che si tratta del luogo dove poche settimane fa si è verificata una stesa con una sventagliata di proiettili ad altezza d’uomo”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Purtroppo Napoli vive un’emergenza criminalità sempre più grave. L’ultima stesa si è verificata nella notte di lunedì al rione Traiano. Un substrato della popolazione, totalmente avulso dalle regole del vivere civile, sta prendendo il controllo della città fino a sfidare lo Stato nei luoghi simbolo. Occorre sottolineare che il fatto relativo al video si è verificato a cinquanta metri dalla sede della Prefettura, il principale presidio del governo in città. Speriamo che questo video sia visualizzato anche dal ministro Salvini così si renderà conto che è arrivato il momento di interrompere la propaganda e iniziare a dare risposte sul piano della sicurezza. Stiamo ancora aspettando i rinforzi delle forze dell’ordine che, mesi orsono, ha promesso di inviare”. “Nel frattempo – aggiunge Borrelli – è nato ufficialmente il comitato dei commercianti di piazza Trieste e Trento. Un nuovo soggetto che nasce per instaurare un proficuo dialogo con le istituzioni con l’obiettivo di far muro contro delinquenza e camorra. Ne faranno parte Michele Sergio e Massimiliano Rosati, proprietari del Gambrinus, Genny Pelliccia e Antonio Visconti, proprietari del Caffè Monidee, il locale danneggiato dalla stesa e Gino Sorbillo”.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?