Tanti i messaggi di cordoglio per le tre vittime dell’incidente sull’A1 tra Afragola e Acerra

Napoli. Sono state letteralmente prese d’assalto le bacheche dei tre giovani morti a seguito di un rocambolesco incidente avvenuto, nella notte tra domenica e lunedì, lungo l’A1 Milano-Napoli tra Acerra ed Afragola. Ieri, mentre erano in corso i funerali di , è arrivata anche la notizia della morte di Angelo D’Afflitto, il giovane trasportato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli. Neanche lui c’è l’ha fatta, i medici hanno provato in tutti i modi di strapparlo alla morte. In tanti hanno voluto lasciare un proprio ricordo sui social dei tre ragazzi, ieri il duomo di Nola era gremito per l’ultimo saluto alla ballerina Maria Notaro.
“Questa foto – scrive Mario – risale a 7 anni fa … abbiamo giocato insieme per 2 anni e da allora non ci siamo più visti , ma questi 7 anni che sono passati non hanno cancellato il ricordo che ho di te.. una persona che si distingueva dagli altri per la sua educazione e bontà, che non conosceva cattiveria … sono rimasto veramente senza parole Angiolè.. è proprio vero quando dicono che se ne vanno sempre i migliori !!! Riposa in pace amico un abbraccio forte che possa arrivare fino a lassù”, accompagnata da una foto in divisa da calcio, oppure suo cugino Renato: “Non dovevi andare via, non tu, non ora, eri un ragazzo ricco di valori, tantissima gentilezza, educazione, rispetto ma soprattutto senza un briciolo di cattiveria, una delle persone che questo mondo avrebbe urgentemente bisogno ma si sa la vita è troppo ingiusta. Io voglio ricordarti così nel periodo più bello, quello della spensieratezza e della genuinità cosa che non hai mai perso pur crescendo, mi hai distrutto il cuore cugino mio ed è proprio lì che ti terrò per sempre lontano dalle cattiverie e dalle ingiustizie di questa vita.. Buon Viaggio Cugino mio e vola più in alto che puoi sperando che possa trovarti in qualche luogo adatto solo a persone come te..” didascalia accompagnata da un cuore spezzato. Dal fronte delle indagini la procura ha iscritto nel registro degli indagati quattro persone, ieri si è svolta l’autopsia sui corpi di Maria Notaro e i cui funerali si terranno domani. Le indagini sono state affidate agli agenti della polizia stradale che dovranno ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che molto probabilmente sia stato causato da un furgone guidato da un 22enne indagato anche lui per omicidio stradale.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità