Campania. Controlli della Polfer su treni e nelle stazioni il primo maggio

Due arresti, sette persone denunciate in stato di liberta’ e 3.244 identificate: e’ il bilancio dei controlli attuati dal personale del compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania nelle giornate comprese tra il 26 e il 1 maggio, con l’impiego di 264 pattuglie all’interno delle stazioni e di 46 a bordo dei treni. In particolare un nigeriano senza fissa dimora e’ stato arrestato per tentata rapina nei confronti di una dipendente dello staff di Italo e sette persone sono state denunciate: uno perche’ inottemperante al foglio di via obbligatorio, due per danneggiamento aggravato e infine quattro stranieri deferiti all’autorita’ giudiziaria perche’ irregolari sul territorio nazionale. In occasione della festivita’ del 1 maggio, nelle stazioni principali i controlli sono stati ulteriormente incrementati mediante i dispositivi di restringimento degli accessi agli scali ferroviari con nastri tendiflex, desk e pannelli in plexiglass, tutti con scritte e logo della Polizia Ferroviaria per la Campania – diretta da Michele Spina – grazie ai quali sono state identificate piu’ di 800 persone, delle quali 568 nella sola stazione di NAPOLI Centrale, dove le pattuglie della Polfer hanno presidiato i desk con unita’ cinofile antidroga e antiesplosivo della locale Questura, monitorando tutti i visitatori in transito. Gli sforzi operativi – si spiega nella nota – sono stati concentrati anche nella stazione di Salerno, snodo fondamentale del traffico ferroviario nord – sud, particolarmente affollato da giovani diretti al ‘Concertone di Roma e ad altre manifestazioni di piazza.