Tecnologia

Il 39% degli utenti è disposto a rinunciare alla privacy per soldi

Il 39% degli utenti sul web sarebbe disposto a dare accesso ai propri dati personali in cambio di denaro. E’ quanto emerge da un’indagine condotta da Kaspersky Lab che ha coinvolto 11.887 utenti in tutto il mondo, 458 in Italia che evidenzia come oltre un terzo degli utenti a livello globale è disposta a dare i propri dati in cambio di qualcosa. Più della metà delle persone che utilizza Internet, il 56% a livello globale, il 63,5% in Italia, ritiene che avere una privacy totale nel mondo digitale attuale sia impossibile.
A nulla sono serviti gli scandali sulla privacy, il più celebre negli ultimi tempi quello di Cambridge Analytica, il 39% a livello globale ed italiano sarebbe disposto a dare ad uno sconosciuto l’accesso totale ai propri dati privati in cambio di denaro.
Una persona su cinque tra quelle coinvolte nello studio a livello globale, il 18%, ha affermato di essere disposto a sacrificare la propria privacy e a condividere i propri dati per poter ottenere qualcosa a titolo gratuito in cambio. La percentuale per l’Italia sale al 29%. Dall’indagine si evince inoltre che oltre un quarto, il 26% delle persone, ha notato un accesso ai propri dati personali da parte di sconosciuti senza aver dato alcun consenso, raggiungendo quasi un terzo quindi il 31% per quanto riguarda la fascia di età 16-24 anni. Il 62% delle persone, comunque, protegge i propri dispositivi tramite password, il 64% in Italia. Lo studio riscontra una differenza di genere: un uomo su cinque sceglie di crittografare e quindi di rendere segreti i propri dati, mentre solo una donna su dieci fa altrettanto.

Onlinemagazine

Tags
Back to top button
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>