Napoli. Impresa lascia il cantiere dopo minacce di estorsione: lavori fermi

Gioia Tauro rapina

L’impresa appaltatrice dei lavori responsabile del restyling di Porta Capuana, ha deciso di sospendere i lavori dopo giorni di minacce e pressioni da parte del racket delle estorsioni.

Martedì mattina il primo avvicinamento da parte di un uomo in scooter, protetto da un casco, che ha imposto: “Chiudete il cantiere e venite a parlare, altrimenti vi spariamo uno ad uno“.

L’episodio è stato subito denunciato alla Polizia mentre gli operai hanno confermato di aver rivisto lo stesso uomo nei pressi del cantiere nei giorni seguenti.

Con l’ennesima richiesta e denuncia, la ditta ha deciso di ritirarsi, dichiarando: “Ci dicono di denunciare, ma poi dov’è lo Stato?”

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK