Napoli. Sparatoria in ospedale, Roberti: “Salvini pensa solo a fare selfie”

“Un altro agghiacciante agguato di camorra, in uno dei più importanti ospedali di Napoli. Colpi di pistola ad altezza d”uomo, diretti verso medici e infermieri. Ormai la guerra tra le bande criminali ha alzato il tiro e non guarda più in faccia a niente e nessuno. Ma ancora più agghiacciante è la superficialità con la quale questo governo di incapaci, e segnatamente il ministro dell’Interno Matteo Salvini, assistono impotenti alla carneficina. Non e’ con gli annunci estemporanei e le visite in ospedale che si risolvono i problemi”. Lo afferma Franco Roberti, già procuratore nazionale Antimafia e capolista del Pd alle Europee, circoscrizione Sud. Salvini la smetta con i selfie e con le polemiche inutili sull’accoglienza dei migranti disperati. Rientri in ufficio al Viminale – aggiunge Roberti e studi con le autorità locali e i tecnici competenti un piano serio di interventi che ridia ai cittadini napoletani serenità e sicurezza”.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità