Spari a Napoli, Del Re respinge le accuse: “Non c’entro niente”

Armando-del-Re

Napoli. Armando Del Re arrestato ieri con l’accusa di aver compiuto l’agguato in piazza Nazionale a Napoli nel quale è rimasta ferita la piccola Noemi S. si è difeso davanti al giudice per le indagini preliminari durante l’udienza di convalida del fermo. Sarà il gip a decidere se convalidare o meno il fermo nei confronti del 28enne nella giornata di lunedì. “Non c’entro niente con questo fatto” avrebbe detto al gip. Dopo l’interrogatorio di Nurcaro, altra vittima dell’agguato, la difesa ha posto l’accento sulla raccolta degli elementi che hanno consentito alle forze dell’ordine di arrivare ad Armando Del Re e ha rilevato come dalle intercettazioni ambientali agli atti dell’indagine non emergerebbe, a suo dire, alcun elemento certo che leghi Del Re al raid.

Exit mobile version