Strage di Corinaldo, indagato anche il Sindaco : il locale classificato come ‘magazzino agricolo’

Tra gli 8 indagati per la strage di Corinaldo che l’8 dicembre ha visto la morte di sei persone, c’è anche il Sindaco, Matteo Principi.

E’ accusato di concorso in omicidio, disastro colposo e falsità ideologica in atto pubblico per aver concesso i permessi al locale.

Oltre al Sindaco, i gestori ,proprietari e addetti alla sicurezza, la Procura ha indagato i componenti della Commissione unificata di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo dei Comuni associati di Corinaldo e Castelleone di Suasa nell’unione Misa e Nevola.

Il locale nel quale persero la vita le sei persone è tutt’oggi classificato come magazzino agricolo, non in possesso di certificato di agibilità urbanistica.

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK